Pubblicità online: soluzioni efficaci

E' vero che il servizio "Google AdWords" (il famoso metodo PPC - paga per click) così come viene proposto e descritto, sia davvero così efficace e riesca veramente a dare risultati così assoluti che secondo alcuni, il sistema sarebbe quasi miracoloso?

Google AdWords (il famoso PPC - paga per click) è un sistema sicuro o vulnerabile?

Qualsiasi sistema pubblicitario utilizzato per aumentare la visibilità online alle imprese ha tante sfaccettature e quindi i suoi lati positivi e negativi, ma soffermandosi proprio sul sistema Google AdWords possiamo dire che è un sistema, si potente, ma con le sue lacune e quindi con i suoi limiti.

Ricevere molte visite al proprio sito può essere anche facile, ma ricevere visite da Utenti "realmente interessati" è sicuramente difficile, e proprio per questo bisogna conoscere il funzionamento del servizio e del sistema evitando di cadere nell'errore di assecondare il Guru che tramite pseudo esperti, propone soluzioni infallibili e che con un linguaggio tecnico allettante e convincente, promette con i denari non suoi, un aumento della visibilità in tempi brevi garantendo obiettivi quasi certi.

Servizio pubblicitario discutibile

La pubblicità online si può praticare in diversi modi e utilizzando strumenti e/o strategie diverse, tuttavia, vorremmo approfondire riguardo il servizio al momento più utilizzato "Google AdWords", in modo che possiate valutare personalmente se davvero questo servizio sia in grado di garantire gli obiettivi attesi o sia invece un servizio pubblicitario attaccabile, vulnerabile da prendere con le pinze.

E' vero che tantissimi esperti del settore sostengono che "Google AdWords" sia il sistema più potente e quello che riesce a dare i frutti reali alle imprese, ma vedremo che analizzandolo nel dettaglio emergeranno moltissimi aspetti negativi, e che per causa di questi, il tasso di conversione sia sempre basso e per certi settori - tipologie di attività, sia quasi nullo.

A tal proposito viene spontaneo porci una domanda: tutti questi esperti che sostengono e lodano questo servizio sono realmente convinti e quindi recitano la parte inculcata dal Guru affamato di annoverare sempre più clienti, o sono così, semplicemente perchè non hanno la malizia necessaria per capire quali siano i punti deboli e critici che rendono il servizio Google AdWords inefficace e aggiungiamo, solo una macchina mangiasoldi!? Ma forse un pò e un pò.... il lavoro è lavoro.

Si hai capito e letto bene, il servizio "Google AdWords" è sicuramente discutibile...è di questo che vogliamo parlare.

Le imprese hanno bisogno di visite di qualità e puntano a trovare Utenti "realmente interessati" ed ovviamente sperano che, alcuni di questi, diventino nuovi potenziali Clienti.

Queste sono le aspettative delle imprese, e che se tutto ciò si verificasse, in termini numerici si alzerebbe il rapporto percentuale fra visite e conversione con la conseguente soddisfazione degli imprenditori.

Ricevere tante visite di curiosi o furbi non serve a niente se non a sprecare denaro inutilmente.

Per capire meglio il servizio Google AdWords, bisogna partire da un punto fermo che ci consentirà di sviluppare la base del ragionamento e di capire se il sistema sia davvero efficace o sia soprattutto una macchina di Google nata per moltiplicare il suo fatturato.

Il sistema in se è davvero ingegnoso e studiato in modo fantastico e che analizzandolo per il suo aspetto tecnico e tutte le sue funzioni, vedremo che si mostrerà anche accattivante nel suo utilizzo, peccato però che il denaro messo in giuoco viene investito da aziende ignare di tantissimi aspetti che non solo devono far riflettere, ma vedremo che sono la vera risposta di un tasso di conversione inaccettabile, in quanto, il servizio così com'è creato ed impostato, non potrà mai garantire numeri certi ed anzi, pensiamo che investire in campagne pubblicitarie "Google AdWords" sia come brancolare nel buio.

Capiamo il minimo del servizio

Rivolgendoci specificatamente alle imprese, in quanto gli addetti ai lavori sono sicuramente al corrente, vediamo l'aspetto tecnico e capiamoci qualcosa in più.

Come sicuramente saprai il servizio Google AdWords ti consente di attivare e pubblicare campagne pubblicitarie tramite gruppi di annunci di vario tipo e che detti annunci saranno visualizzabili nei risultati del motore di ricerca di Google e diffusi in tutta la rete di internet sui siti oltre alla diffusione tramite le applicazioni presenti sui dispositivi più piccoli detti di fascia alta.

Molto bene!

Ti sei mai chiesto/a come e da chi è composta questa rete di internet dove saranno mostrati i tuoi annunci pubblicati tramite il servizio Google AdWords?

Molto semplice

Qualsiasi sito o blog pubblicato su internet ed in linea con le regole del sistema rete web, può partecipare, aderire e contribuire a diffondere gli annunci delle campagne pubblicitarie come la tua campagna pubblicitaria, ad esempio.

Ma come?

In un modo molto semplice!

Google, e qui si vede la sua capacità inventiva, parallelamente al servizio "Google AdWords" rivolto alle imprese, ha creato il servizio " Google AdSense" che viene utilizzato da tutti coloro definiti "inserzionisti" - "publisher" per diffondere gli annunci delle campagne pubblicitarie del servizio "Google AdWords" sui propri siti web o blog.

Ne avevi sentito parlare fino ad ora? Ora lo sai.

Di per se, in tutto questo non c'è niente di strano ovviamente, però se ci poniamo una domanda semplicissima tipo: tutti coloro che decidono di aderire al programma "Google AdSense" per contribuire ed aiutare Google a diffondere la pubblicità in tutta la rete, per quale motivo lo fanno?

La risposta è quasi scontata:

partecipano, in quanto Google gli paga una provvigione (un quantum - intorno al 60% corrispondente al prezzo pagato per parola chiave attivata e utilizzata) per ogni "click" che viene fatto sull'annuncio pubblicato (ovunque si trovi) su quel/quei siti che hanno deciso di prendere parte al sistema di diffusione della pubblicità delle imprese e che in un nome si chiama appunto "Google AdSense".

Beh che male c'è?

Ma forse nessuno! E' normale che chi fa qualcosa (si presti a fare dei lavori o dei servizi) debba essere pagato e quindi perchè dovrebbe venirci qualche dubbio?

Per la verità, noi abbiamo diversi dubbi a riguardo in quanto c'è di mezzo il leale comportamento delle persone e che può incidere (anche in misure esponenziali - non è dimostrabile il contrario) nei risultati globali del sistema "Google AdWords".

Difatti, noi crediamo che il servizio "Google AdWords" sia un sistema vulnerabile e facilmente bay-passabile e pertanto, sebbene si possa monitorare il traffico delle visite dal pannello di gestione nell'account del servizio "Google AdWords", non è constatabile se quel traffico (per i click sugli annunci che comportano la spesa effettiva) sia spontaneo e prodotto da Utenti interessati o ci sia la "manina" del furbacchione di turno che si metta a fare dei click per ottenere e cumulare provvigioni ai danni di imprese ignare.

Ma è possibile che ad un colosso come Google possa accadere o sfuggire una cosa del genere?

E' possibile che Google metta in piedi un sistema così sofisticato e non si protegga da possibili attacchi prima per se ma anche per le imprese - Clienti?

Cosa fa Google per ovviare questo problema?

Di fronte a queste domande che sorgono spontanee, sembra che Google giuochi un ruolo tanto strano quanto singolare, perchè è vero che si raccomanda agli inserzionisti (coloro aderiscono al servizio Google AdSense) di non fare click non validi (falsi) sugli annunci e che non creino dei sistemi tipo la catena di Sant'Antonio che produca click tra più furbacchioni a danno delle imprese, ma proprio per questo, da un lato rimane il dubbio se gli inserzionisti rispettino quanto indicato da Google o se ne infischiano (che di questi tempi può essere una certezza), dall'altro lato c'è la ragionevole certezza che Google sia consapevole di ciò che può accadere e accade ed ovviamente anche in misure enormi, e che non faccia niente per ovviarlo.

Va detto che il numero di siti che fanno parte e costituiscono la rete di diffusione della pubblicità detta rete dei partner o anche rete display, aderenti al servizio "Google AdSense", sono milioni.

Tu conosci la risposta o hai un'idea sul perchè possa accadere una cosa del genere?

Noi si e comunque non crediamo di poterlo dire; quello che possiamo dire con fermezza secondo il nostro modo di vedere, è che i servizi pubblicitari basati sul "paga per click" (PPC) non dovrebbero esistere o che quando volessero essere assolutamente presenti perché il potere vince sulla ragione e sulle regole, si da il caso che nel proporre, offrire e fornire un servizio a pagamento di questo tipo, venga spiegato in modo cristallino nel dettaglio, in quanto ci sono di mezzo i soldi veri delle  imprese che dovrebbero essere messe nella condizione di scegliere liberamente e senza inganno se utilizzare o meno il servizio sulla base di informazioni reali.

Questo è il primo aspetto, rispetto al quale invitiamo le imprese e le aziende in senso generale a riflettere, tuttavia, questo non è l'unico punto critico rispetto al quale il sistema in se non lo riteniamo affidabile in quanto vulnerabile.

Grazie alle conoscenze, pensiamo che vi siano altri aspetti ancor più gravi che possono incidere notevolmente sul lato economico e che andrebbero a confermare l'inefficienza di tutto il sistema pubblicitario "Google AdWords".

Per ovvie ragioni, non crediamo sia possibile esporre qui quanto di nostra conoscenza, da un lato perchè si tratta di aspetti puramente tecnici complessi non facilmente comprensibili da chiunque se non esperti informatici, e da un lato perchè non ci sembra il posto più adatto dove parlarne.

Possiamo solo aggiungere che la tecnologia ed i software di ultima generazione possono fare miracoli....

Comunque, grazie all'esperienza e forse la perseveranza nel trovare le risposte a tanti interrogativi nel tempo (come detto sopra), siamo venuti a conoscenza di attività riguardo il servizio "Google AdWords" che non lasciano dubbi.

Ci sono tantissimi aspetti da chiarire rispetto tutto il sistema, che seppur come dicevamo all'inizio, fantastico come invenzione di Google, purtroppo ci vanno di mezzo gli interessi di terze parti ignare.

Nota: non è detto che si riferisse ad un preciso aspetto, comunque Larry Page, uno dei fondatori di Google, sfogandosi con i giornalisti alla conferenza Zeitgeist organizzata da Mountain View, alla domanda su quale sia il peggior peggiore di Google, posta da un giornalista, Larry Page ha risposto laconico: "Google".

Allora, cosa e come fare la pubblicità online?

Intanto vogliamo dire una cosa importante, con questo articolo non vogliamo screditare o gettare fango sul servizio "Google AdWords", tant'è che lo utilizziamo anche noi e se le imprese ritengono di utilizzarlo possiamo dire che con le dovute cautele e le giuste conoscenze sia possibile.

Se facciamo notare alle imprese i limiti e le lacune del servizio "Google AdWords" è perchè crediamo sia giusto e doveroso.

Vogliamo che le imprese capiscano tutto ciò che può accadere e che per ovviare spiacevoli sorprese sia necessaria una conoscenza concreta e globale di tutto il sistema e dei suoi meccanismi.

Grazie alla collaborazione di terze parti, proponiamo diverse soluzioni per aumentare la visibilità online delle imprese e siamo dell'idea, anzi convinti, che è meglio crescere a piccoli numeri, ma numeri veri, che nel tempo si trasformeranno in un reale valore aggiunto.

Cosa vogliamo dire?

Non siamo potenti come il "Guru" Google, ma anche se in misura notevolmente ridotta, vorremo mettere i nostri Clienti nelle condizioni di ricevere visite al loro sito aziendale da Utenti "realmente interessati" che potrebbero effettivamente diventare loro nuovi potenziali Clienti, e tenendo conto del rapporto costo-risultati di quanto proponiamo, possiamo dire di essere in grado di offrire un servizio valido e costante che nel tempo darà i propri frutti senza riservare sorprese sulla spesa.

 

Vorresti ulteriori informazioni riguardo il servizio "Google AdWords" e capire quali sono tutti i mali che lo rendono vulnerabile, quindi inaffidabile?

Bene, scrivi ad uno dei nostri canali di supporto - rispondiamo esclusivamente a persone che forniscono numero di telefono aziendale e indirizzo del sito; grazie.