logo googlefacile ricerca

Energia: Via al Mercato Libero dal 1° Luglio - Consigli per chi Sceglie di Restare nel Tutelato

Energia: Via al Mercato Libero dal 1° Luglio - Consigli per chi Sceglie di Restare nel Tutelato

Dal 1° luglio, il mercato tutelato dell'energia elettrica giungerà al termine, portando con sé numerose incertezze per gli utenti. Assium, l'associazione degli utility manager, ha diffuso una guida per aiutare i consumatori a navigare in questa transizione, chiarendo che nessun costo sarà addebitato a chi non sceglierà il mercato libero e passerà automaticamente al "Servizio a Tutele Graduali".

In quale Mercato Sono?

Prima di fare qualsiasi scelta, è essenziale sapere se il proprio contratto di fornitura è nel mercato libero o tutelato. Questa informazione è chiaramente indicata nella bolletta, dove si può trovare l'indicazione "Maggior tutela" o "Mercato libero". Capire questa distinzione è il primo passo per decidere come procedere.

Chi Sono gli Utenti Vulnerabili?

Gli utenti vulnerabili continueranno a beneficiare del servizio di Maggior tutela anche dopo il 1° luglio. Questi includono i clienti domestici in condizioni economicamente svantaggiate, chi necessita di apparecchiature medico-terapeutiche alimentate dall'energia elettrica, persone con disabilità riconosciute dalla legge 104/92, residenti in strutture di emergenza o in isole minori non interconnesse, e coloro con più di 75 anni. Questa categoria di utenti non deve fare nulla per rimanere nel mercato tutelato.

Cosa Fare se si è Vulnerabili?

Coloro che già rientrano tra i clienti vulnerabili non devono compiere alcuna azione per continuare a usufruire del servizio tutelato. Chi invece ritiene di avere i requisiti ma non è stato classificato come tale, deve inviare una segnalazione al proprio fornitore utilizzando il modulo fornito da ARERA. Questo passaggio è fondamentale per garantire la continuità del servizio tutelato.

Cosa Succede ai Non Vulnerabili?

I clienti non vulnerabili che non avranno scelto un contratto nel mercato libero entro il 30 giugno 2024, passeranno automaticamente al "Servizio a Tutele Graduali" con un fornitore selezionato tramite asta. Questo servizio sarà attivo fino al 31 marzo 2027. Dopo tale data, in mancanza di una scelta esplicita, si continuerà a essere forniti dallo stesso venditore, ma sulla base della sua offerta di mercato libero più conveniente.

Cos'è il Servizio a Tutele Graduali?

Il "Servizio a Tutele Graduali" è offerto da venditori selezionati attraverso specifiche gare. Le condizioni contrattuali di questo servizio sono allineate alle offerte PLACET (Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela), che includono fatturazione bimestrale e nessuna garanzia richiesta in caso di pagamento tramite domiciliazione bancaria o su carta di credito. In caso contrario, viene addebitato un deposito cauzionale nella prima bolletta.

Rientro nella Maggior Tutela

Gli utenti domestici non vulnerabili già passati al mercato libero possono richiedere di rientrare nel servizio di Maggior Tutela fino al 30 giugno. La richiesta deve essere inoltrata al fornitore del servizio di Maggior Tutela del Comune di residenza. Non ci sono costi per il rientro, tranne per il deposito cauzionale, che viene restituito con l'attivazione della domiciliazione bancaria.

Image

Googlefacile.it è un portale versatile che offre contenuti informativi generali su vari argomenti, ideale sia per utenti alla ricerca di guide affidabili, tutorial e consigli per acquisti e organizzazione quotidiana, sia per aziende interessate a migliorare la loro reputazione e visibilità online. Attraverso la pubblicazione di articoli dettagliati e ben strutturati, il sito aiuta le aziende a raggiungere nuovi potenziali clienti, fornendo loro una piattaforma per esporre efficacemente i loro servizi e prodotti.

Please fill the required field.